LA NOSTRA CONVENTION AZIENDALE

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In questo post desidero raccontare l’importanza e la programmazione delle Convention aziendali per la Squadra Immobiliare San Pietro.

E’ un momento che va oltre il protocollo aziendale: si tratta di un modello che ripetiamo un paio di volte l’anno, esattamente in Luglio e Dicembre.

I tempi di preparazione sono lunghi: un impegno di mesi. La progettazione per luglio inizia a Febbraio; quella per Dicembre in Settembre.

Gli argomenti vanno preparati in maniera sintetica e con l’uso di un linguaggio comprensibile a tutti: importante è l’uso delle immagini di ancoraggio; personalmente utilizzo spesso la chiave ironica. Una volta che il copione è fatto, mi alleno ripetendo e simulando aiutato dai miei più stretti collaboratori che mi fanno da sparring partner.

DUE CONVENTION ALL’ANNO

Dal punto di vista puramente analitico, la prima Convention di Luglio ha carattere previsionale, per questo interviene durante l’anno in corso, grosso modo alla sua metà, per verificare se i risultati e le procedure concordate l’anno precedente sono state rispettate. E’ anche un modo per tirare le somme del primo semestre ed applicare eventuali correttivi per il secondo. In questo modo si ha ancora la possibilità di intervenire migliorando le statistiche e mirando meglio sulle procedure.

La seconda Convention di Dicembre ha, invece, carattere informativo, consuntivo e di ripianificazione per l’anno successivo: è utile per comunicare a tutta la Squadra se le aspettative sono state confermate, oltre a presentare strategie, servizi o prodotti in programma per il prossimo anno.

LA STRUTTURA DEI CONTENUTI

Di norma, affronto questi incontri impostando la trama espositiva su quattro cardini in sequenza:

  1. apertura amichevole
  2. introduzione empatica e scherzosa
  3. cuore dell’intervento formale e tecnico
  4. chiusura con anima e cuore

Questa è la sequenza che sento più adatta alle mie corde, non solo per le Convention ma in generale quando parlo in pubblico. Ognuna, però, delle nostre due occasioni di incontro è ideale anche per altri motivi.

I contenuti spaziano dalla condivisione della strategia alla cultura aziendale.

Cercherò di riassumerne alcuni tra i più significativi:

  • cerco di far riflettere la Squadra su quanto si è fatto nel periodo passato, poi su quanto si farà nel futuro
  • provo a coinvolgere i collaboratori sia nella vera e propria organizzazione dell’evento che a sensibilizzarli su loro interventi diretti
  • aggrego la Squadra anche attraverso giochi o intrattenimenti collettivi
  • trasferisco dall’imprenditore alla Squadra il pensiero legato alla cultura aziendale
  • allineo con esempi concreti i Valori , la Mission e la Vision condivisa dalla Squadra
  • presento alla mia Squadra i nuovi collaboratori inseriti nell’ultimo periodo
  • invito gli opinion leader del territorio per far conoscere meglio la Squadra
  • invito potenziali nuovi collaboratori per presentare al meglio l’organizzazione aziendale

L’IMPORTANZA DELLA LOCATION

La location è di fondamentale importanza e legata all’aspetto strategico. Può variare di volta in volta a seconda della modalità di esecuzione della Convention. Particolari come raggiungibilità, distanza, parcheggio, comfort, visibilità sono elementi che concorrono a trasformare una buona Convention in una indimenticabile purchè tutto sia allineato con la tua vision.

La mia Squadra non è quella dei meeting in mega alberghi ma preferisce, coerentemente con i propri valori, rivolgersi al suo territorio possibilmente coinvolgendo realtà socialmente utili.

Se poi ci si trattiene, come di consuetudine, per la cena o per il pranzo, allora anche la qualità del cibo, delle bevande ed il servizio giocano un fattore percettivo importante nel lasciare il giusto ricordo ai presenti.

In sostanza per mantenere quell’atmosfera e quel risultato ottenuto dalla presentazione oltre al luogo stesso anche tutti gli addetti al servizio di cortesia (camerieri , inservienti , titolari) per essere coerenti, dovrebbero essere allineati con la tua cultura aziendale

CONCLUSIONI

Chi conosce Immobiliare San Pietro lo sa, prima di essere un’agenzia siamo una famiglia.

Condividiamo una filosofia che ci contraddistingue da qualsiasi altra agenzia di questo settore e abbiamo fatto della coerenza uno dei nostri valori fondanti e non perdiamo occasione per dimostrarlo. Per il nostro incontro di Luglio saremo ospitati da Maranà – Tha. Si tratta di un’associazione che accoglie madri e bambini in difficoltà; abbiamo scelto questa sede per dare realmente il nostro  pur se piccolo contributo alle comunità del territorio.

Non ci spaventa il cambiamento perché la crescita passa anche da scelte che puntano alla sostanza e alla semplicità, noi “Siamo” Immobiliare San Pietro, ovunque ci troviamo.

Buona convention a tutti

Ti è piaciuto questo articolo?
Vorresti ricevere una notifica quando ne scriverò altri?
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy
Seguimi su

Roberto Manferdini

Presidente Gruppo Immobiliare San Pietro at Gruppo Immobiliare San Pietro
Nel 1986 ho fondato il Gruppo Immobiliare San Pietro. I mie interessi professionali non si limitano al real estate ma sono socio dell' incubatore/acceleratore, VZ 19 , dove vengono ogni anno valutati progetti in start - up di giovani neo imprenditori .
Roberto Manferdini
Seguimi su

Latest posts by Roberto Manferdini (see all)


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Grazie per il tempo che mi hai dedicato!
Ti piacerebbe essere aggiornato quando pubblicherò altri articoli?
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy