Il Tavolo delle Idee in Immobiliare San Pietro

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Iper-competitività, velocità di informazione, esigenze di mercato che si evolvono con velocità differenti dal passo aziendale . Anche per un imprenditore scafato è diventato più che mai difficile prendere decisioni. Allora cosa può fare un imprenditore ?

Beh, tante cose…

Le strade sono più di una : si chiude nei suoi pensieri e sulla scorta delle proprie esperienze prende la decisione , continua a fare quel che ha sempre fatto sperando di passare indenne anche questa tempesta , si fa leggere le carte prima di decidere…..oppure condivide.

Condividere non significa solo dare ma anche, al momento opportuno, ricevere.

La forma più scontata di condivisione per un imprenditore è interpellare il proprio o i propri consulenti di fiducia, quelli che gli sono stati al fianco anche nei momenti difficili e chieder loro un parere…a volte delegandogli la decisione per mancanza di elementi propri di valutazione.

Ma, almeno per quanto mi riguarda, si può fare anche di meglio con una soluzione molto vicina a tè che per di più ti farà ottenere contemporaneamente almeno due risultati:

  1. trovare soluzioni
  2. coinvolgere i tuoi uomini migliori

Sinceramente se dovessi dirvi quale dei due vantaggi sia migliore non saprei , credo il secondo ; non dimentichiamo che uno dei fattori

per NON DEMOTIVARE i propri collaboratori è IL COINVOLGIMENTO nelle decisioni aziendali.

Noi in IMMOBILIARE SAN PIETRO abbiamo così introdotto nell’organigramma

 IL TAVOLO DELLE IDEE 

Proprio in questo periodo sto rimettendo mano alla nostra visione organizzativa, in particolare all’organigramma ed ai relativi flussi di comunicazione aziendale.  Queste attività, alla luce della velocità con cui si modificano gli scenari di mercato, andrebbero aggiornate ogni anno in quanto se non si è cambiati all’interno,  state certi che qualcosa è variato là fuori e prima o dopo si è costretti all’adeguamento.

Ho approfittato per introdurre così una nuova scheda al nostro organigramma, quella del Tavolo delle Idee.

Una vera e propria nuova posizione nello schema che, come tutte le altre nella struttura organizzativa dell’azienda, ha le seguenti caratteristiche :

  • un suo inquadramento organizzativo, dove evidenziato a chi riporta e a chi risponde
  • un suo risultato di valore, il vero obiettivo misurabile della funzione
  • un elenco delle mansioni, normalmente le principali…io ne individuo 15
  • i flussi di scambio, dove indicare riunioni colloqui contatti e affiancamenti con chi e quando
  • le sostituzioni, dove si indica chi sostituisce il responsabile della posizione in casi di assenza
  • gli skill necessari, dove riportare le caratteristiche dei profili per il ruolo ( almeno 5 qualità richieste ), elemento molto utile anche per velocizzare le azioni di recruiting

Ho già fatto la prima esperienza dove ad esempio la tematica è stata la FORMAZIONE IMMOBILIARE SAN PIETRO 2018 coinvolgendo sia figure interne che consulenti esterni.

Tutti profili utili ad ottenere lo scopo di valore desiderato che in questo caso è :

uniformare il livello formativo, elevando lo standard  coerentemente con mission e vision aziendale.

Abbiamo così sviluppato tutti questi temi

  • filoni dei moduli formativi
  • strumenti di divulgazione
  • tematiche specifiche
  • relatori
  • calendario dei moduli
  • modalità di verifica dell’apprendimento
  • ricaduta sul sistema premiante

Importante è stato anche il supporto del consulente esterno che nel nostro caso aveva funzione di controller per evitare di uscire dagli argomenti.

CONSIGLI UTILI

Chi indice la riunione invia precedentemente un ODG, affinché ciascun partecipante si presenti al tavolo preparato e già con un idea grezza poi da condividere. Chi indice ha poi il compito di concludere con un report a tutti e l’individuazione del teamwork che svilupperà nel dettaglio il progetto.

In meno di tre ore abbiamo costruito tutto il programma, i tre principali filoni che saranno tecnico, relazionale ed organizzativo, nonché i singoli temi formativi

Abbiamo individuato anche gli strumenti di comunicazione alla rete che saranno in questo caso sia offline che online, nonché il team che procederà nelle attività con un calendario per gli incontri ed una dead line di progetto.

Da prestare attenzione al coinvolgimento nel brainstorming iniziale…qualcuno potrebbe essere schiacciato dall’irruenza di qualcun altro mentre TUTTI devono essere partecipi e attivi.

Questo è un ottimo strumento per un imprenditore per conoscere ed apprezzare ancor meglio il valore dei propri collaboratori, progettare processi di delega per il futuro… e uscire dal proprio e solito schema di ragionamento.

Un sacco di roba , sono molto soddisfatto e lo consiglio!

Ti è piaciuto questo articolo?
Vorresti ricevere una notifica quando ne scriverò altri?
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy

Roberto Manferdini
Seguimi su

Roberto Manferdini

Presidente Gruppo Immobiliare San Pietro at Gruppo Immobiliare San Pietro
Nel 1986 ho fondato il Gruppo Immobiliare San Pietro. I mie interessi professionali non si limitano al real estate ma sono socio dell' incubatore/acceleratore, VZ 19 , dove vengono ogni anno valutati progetti in start - up di giovani neo imprenditori .
Roberto Manferdini
Seguimi su

Latest posts by Roberto Manferdini (see all)


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Grazie per il tempo che mi hai dedicato!
Ti piacerebbe essere aggiornato quando pubblicherò altri articoli?
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy